A proposito di A.D.H.D.(Attention Deficit Hyperactivity Disorder)

Con la sigla A.D.H.D. si indicano quei comportamenti caratterizzati da iperattività, impulsività e inattenzione che sempre più si stanno manifestando nei nostri bambini.

È un argomento che si presta alla più ampia trattazione poiché chiama in causa aspetti educativi, pedagogici e didattici, con corollari di riflessioni varie nell'ambito clinico...

In questo momento non mi sento di affrontare tutto ciò pubblicando l'ennesimo “spiegone”; mi vengo a noia da sola a ribadire concetti, esortazioni e riflessioni centellinando i vocaboli per dire senza urtare.

Mi avvalgo, questa volta, delle parole dei Maestri per offrire agli adulti educatori un punto di vista alternativo attraverso il quale rivolgere l'attenzione ai cosiddetti “bambini A.D.H.D.”, in un certo senso loro stessi e loro malgrado maestri.

Perchè maestri? Perchè con la loro puntuale azione di disturbo ci obbligano ad una costante autoeducazione, al quotidiano recupero della positività affinché, come disse S.Paolo <<abbattuti, ma non distrutti perseveriamo nella prova>>.

Ma se, perseverando, giungessimo ad una visione spregiudicata di questi bambini, se riuscissimo ad accoglierli prima di pretendere da loro un cambiamento, ecco che forse anche noi potremmo vedere ciò che in loro vide il saggio che ci lascia questa poesia.

I BAMBINI DAGLI OCCHI DI SOLE

di Sri Aurobindo Ho visto i luminosi pionieri dell'Onnipotente al confine dove il cielo si volge verso la vita, scendere le scale d'ambra della nascita; i precursori di una Divina moltitudine. Essi venivano sul Sentiero della Stella del Mattino, nella piccola stanza della vita mortale. Li ho visti attraversare la penombra di una età i bambini dagli occhi solari portatori di una meravigliosa Aurora, i grandi creatori dal calmo aspetto. Li ho visti gli abbattitori delle barriere del mondo i lottatori contro il destino nato dalla paura. Li ho visti i lavoratori della Casa degli Dei, i messag

geri di ciò che non può essere comunicato, gli architetti dell'immortalità. Li ho visti cadere nella sfera umana, con i volti ancora luminosi della gloria immortale, con voci che ancora parlavano con i pensieri di Dio, con corpi resi splendenti dalla Luce dello spirito. Portavano la Magica Parola, il Mistico Fuoco, la dionisiaca Coppa della Gioia. Li ho visti, i bambini che rendono l'uomo migliore, coloro che cantano uno sconosciuto inno dell'Anima. Ho sentito l'eco dei loro passi nei corridoi del tempo. Ho visto gli alti sacerdoti della Saggezza, della dolcezza, della Potenza e della Felicità Celeste, i rivelatori delle vie solari della Bellezza, i nuotatori delle acque tempestose dell'Amore, i danzatori che aprono le porte d'oro del Nuovo Tempo. Sono quì. Camminano fra noi per mutare la sofferenza in gioia, per giustificare la Luce sul volto della Natura.


In Evidenza
Articoli Recenti
Archivio

© 2015 Studio Athanor. Created by Kresta. Per problemi tecnici contattare designsbykresta@gmail.com